• Pagine: pp. 256 con centinaia di immagini
  • Prezzo: € 20,00
  • ISBN: 9788897109921

Questo libro tratta di un territorio finora inesplorato dalle altre pubblicazioni sul writing: le incursioni nei tunnel della metropolitana di Milano tra il 1987 e il 1998. La faccia più ruvida e indigesta del graffitismo in contesti esclusivamente illegali, durante un’epoca divenuta leggendaria nell’hip-hop italiano. Decine di interviste e di immagini, che rendono giustizia ai protagonisti, dai grandi a quelli meno conosciuti. Un avvincente spaccato di vita nella metropoli e sui sogni, i legami di solidarietà e la furia artistica di una generazione.
“La strategia era questa: entravi dalle grate, controllavi che non ci fosse il treno giallo o altro, andavi in stazione e aprivi le porte per l’uscita nell’eventualità che succedesse qualcosa, così sapevi già dove fugare. Poi scendevi e facevi il cazzo che volevi. Le cose che ricordo di più sono il calore che si sentiva lì sotto, un silenzio incredibile e l’adrenalina che pompa… sei solo in una fermata della metro e stai andando in tunnel, ma il fatto di essere all’interno di uno spazio in cui non ci dovrebbe essere nessuno e ne sei padrone è una sensazione incredibile che ti ripaga di tutto. All’inizio, il momento in cui schiacci il tappino e vedi il getto di pittura che esce… fino a lì va tutto al rallentatore, da lì in avanti accelera.”
Con interviste e interventi tutti inediti di: Bang, Bread, Cano, Chentone, Cone, Craze, Cyrus, DeeMo, Dose, Drop C, Face, Flash, Flycat, Furto, E. “Gomma” Guarneri, Guen, Kayone, Kid, Lemon, Mace, Mec, Mind, Nail, Noce, Phato, Pongo, Rae, Raptus, Shad, Shot, Sky 4, Strike, Styng, Sysoner, Tawa e Yndy.

Compra direttamente su Shake

invia email a commerciale@shake.it