Le repubbliche dei pirati
  • Traduzione: Syd MigX
  • Pagine: 208
  • Collana: Underground
  • Prezzo: € 14,00
  • ISBN: 9791280214072
  • Data Uscita: 20/01/2022

Nel periodo tra il XVI e il XIX secolo, i pirati musulmani provenienti dal Nord Africa falcidiarono la navigazione europea, trasformando in schiavi migliaia di prigionieri. Durante questo stesso periodo, tuttavia, migliaia di europei si convertirono all’Islam e si unirono alla “Guerra Santa”. Costoro erano forse la feccia dei mari o abbandonarono e tradirono il cristianesimo per una forma di resistenza sociale? Hakim Bey si concentra proprio sulla Repubblica corsara di Salé, in Marocco, la forma politica più evoluta tra le comunità di pirati del periodo.
Corsari, confraternite sufi, pederasti, “irresistibili” donne moresche, piratesse, schiavi, avventurieri, ribelli irlandesi, ebrei eretici, spie inglesi, eroi radicali proletari sono alcuni dei protagonisti che popolano questo libro.
“Uno di quei rari libri che forniscono agli storici nuove idee su cui ragionare. Gli storici hanno di che pensare sui temi di questo libro. Wilson riesce veramente a rovesciare il mondo per come lo conosciamo da capo a piedi.” Christopher Hill, storico.
“Un cronachista, uno storiografo e un piratologo nella tradizione di Defoe… La sua erudizione attraversa mari di ignoranza e pregiudizio con grazia e forza.” Peter Linebaugh, storico, autore di I Ribelli dell’Atlantico.

Compra direttamente su Shake

invia email a commerciale@shake.it