• Pagine: pp. 360
  • Prezzo: € 20,00
  • ISBN: 9788897109389

Il marinaio e il pirata dell’età della vela sono romantiche figure storiche che occupano ancora oggi un posto speciale nella cultura popolare dei nostri tempi. Eppure, le condizioni di vita e le aspirazioni questi uomini audaci restano da noi poco conosciute. Come la maggior parte dei proletari del passato, hanno difatti lasciato pochi resoconti di prima mano della loro vita. In questo libro, Marcus Rediker utilizza una vasta gamma di fonti storiche (casellari giudiziari, diari, resoconti di viaggio, e molti altri documenti ancora) per ricostruire il mondo culturale e sociale dei marinai e dei pirati anglo-americani che solcavano i mari nella prima metà del Diciottesimo secolo. Ricostruisce la vita lungo il litorale, dove gente di mare di tutto il mondo affollava i porti e i suoi bordelli, tra birrerie, risse di strada, e anche il carcere. Lo studio di Rediker non poteva non esplorare le loro condizioni di lavoro: la disciplina dura, le fustigazioni brutali, le impiccagioni macabre, i salari reali. Fino a dimostrare in modo convincente le ragioni reali che portavano questi lavoratori alla scelta di diventare finalmente dei pirati. Un libro assolutamente illuminante sia sulla pirateria, sia sul proletariato preindustriale, ma anche sulla nascita del capitalismo come sistema globale.
“Nelle loro crociere per l’inferno i pirati del Settecento hanno insegnato anche agli altri a essere liberi” Giulio Giorello
“Lo stile è lucido, il tono è sicuro, la documentazione professionale ed essenziale. Il libro si conclude con due capitoli superbi, sulla figura del marinaio e lo spirito della ribellione.” E.P. Thompson

Compra direttamente su Shake

invia email a commerciale@shake.it